mercoledì 27 luglio 2011

Intervista agli FFD

Intervista tratta da CasaPerno&Zora #7 (2007)

Gli FFD, formatisi nel 1992, vantano una lunghissima carriera live con più di 800 concerti all’attivo sono sicuramente una delle più apprezzate e longeve punk-band italiane in attività. La loro musica è una miscela di punkrock , ska e Oi!, che spazia da pezzi in pieno stile hardcore NY fino ad arrivare alle melodie californiane e altre influenze imprevedibili per una Punk Band.

1- Come mai nel vostro ultimo cd, avete dato più spazio a temi sentimentali piuttosto che a temi di strada?
FFD – perché è risaputo che gli FFD fanno quel cazzo che vogliono senza seguire mode ed altro, cio’ che viene dal cuore e a volte anche dal culo come direbbe qualcuno… però son sempre cazzi nostri, sempre con sincerità ed onesta’ o almeno ci si prova;)

2- Dopo aver ascoltato il vostro ultimo cd, mi sembrava addirittura di avere a che fare con un altro gruppo, come è uscito fuori questo vostro cambio di sound?
 FFD: è solo una questione che ad un certo punto, dopo 14 anni, vuoi fare qualcosa di meglio o forse è meglio dire diverso? E lo fai anche trovando un sound che ti piace, a noi piaceva questo sound e siamo riusciti ad ottenerlo, del resto se si ascoltano le produzioni estere di qualche anno fa qui si è anche in ritardo ma non vuole essere una giustificazione, solo che volevamo qualcosa che ci piaceva e nulla di piu’, del resto abbiamo speso del nostro, potevamo fare con meno ma non abbiamo badato a spese magari potrebbe essere l’ultimo disco degli FFD e vogliamo che almeno per noi resti un bel ricordo…a noi piace molto e questo è l’importante.

3- Domanda classica di rito, quali sono stati i gruppi che più hanno influenzato il vostro modo di fare musica?
FFD: Domandina??? siamo in 5 ed ascoltiamo davvero di tutto, dalla Polka al Crust, non ci credete vero? Eppure è così ma se vogliamo parlare di PUNK diciamo che si parte dai Circe Jerks ai SOIA, Dai Clash ai Rancid, Dai Ramones ai Manges, dagli Agnostic Front ai Woptime… molte Band italiane nei nostri ascolti e ci piacciono anche i loro sound, roba nuova e vecchia, basta che sia buona roba e badate che c’è n’è davvero una vagonata.

4- Alcuni delle canzoni presenti nel vostro ultimo cd parlano di ragazze, che rapporto avete col gentil sesso e come si comporta il vostro cuore ribelle?
FFD: Anche questa altra domandina… Devil è accasato e non gliene frega nulla, il Cocco è timido, Il Serio è seriamente fidanzato, Il Ciffo sembra che ora sia libero e si vedrà, il Mono accasato o no è sempre disponibile e a quanto pare è come le trappole di colla per mosche, ci restan tutte attaccate e a volte ci chiediamo il perché. Cmq abbiamo un bel rapporto con il gentil sesso, la donna è la piu’ bella cosa che c’è su questa terra in tutto e per tutto…meno male che qualcuno ci ha pensato, non doveva essere uomo però, concordate;)

5- Parliamo di look, a ogni vostro concerto vi agghindate con camicia nera e cravattino rosso, perché? E quanta importanza date al look nella vostra vita privata e in ambito musicale?
FFD: Il look è diventato un modo per dare un’immagine alla Band e del resto lo è sempre stato. Ci sono esempi eclatanti, basti pensare ai RAMONES o qualcuno pensa che sia un caso? Magari è nato per caso ma poi… Cmq noi fuori dal mondo musicale siamo della gente normale come tutti gli altri, sinceramente lo siamo anche quando siamo su un palco tutti “agghindati”, nel cuore siamo dei Rude Boy e allo stile ci teniamo…se avete dubbi fatecelo sapere.

6- I fatti dell’11 marzo accaduti a Milano non sono ancora stati dimenticati, tanto si è fatto per aiutare i ragazzi, voi che idea vi siete fatti? Tirare su tutto quel polverone né è valsa la pena, non ha avuto l’effetto contrario?
FFD: Quando si tratta della vita altrui è sempre difficile esprimersi, noi al di là delle considerazioni personali che ognuno fa, conosciamo qualcuno di quei ragazzi e sappiamo quello che fanno e come lo fanno e per questo ci sentiamo di difenderli a spada tratta senza nemmeno un minimo di incertezza, non si tirano mai su dei polveroni se si crede in quel che si fa e che si dice, il polverone, se mai, lo tiran su chi non conosce i fatti e le persone, limitandosi ad invettive e spargimenti di luoghi comuni a piu’ non posso… noi sappiamo da dove veniamo e non ce lo dimentichiamo, almeno cerchiamo di non dimenticarlo, è dura ma facciamo del nostro meglio per mantenerci saldi sui principi della strada.
7- Il vostro nome FFD, significa davvero “4 fly dicks”? Mi auguro che sotto ci sia qualcosa di pìù sensato.. Chi ha scelto il nome e come è nato?
FFD: Invece dobbiamo deludervi, FFD vuol dire Four Flingh Dick’s…il nome è nato per caso nel lontano 1992/93 nel momento in cui la band cominciava a suonare in giro e siccome chi ci suonava allora non sapeva suonare ed erano 4 cazzoni buontemponi, allora decisero di chiamarsi cosi’…lo si poteva cambiare ma è rimasto tale e quale dal 1992/93 e del resto perché cambiarlo, ne siamo orgogliosi perché in fondo riassume lo stile della band.

8- Oltre alla musica ed avere un gruppo insieme, cosa lega i componenti degli FFD?
FFD: L’Amicizia, se vi sembra poco…

9- Tempo fa avreste mai pensato di far parte di quei fortunati gruppi che hanno avuto l’onore di essere intervistati da Casa Perno e Zora? E cosa pensate delle fanzine cartacee che ci sono in giro, ne leggete qualcuna oltre alla nostra ovviamente? 
FFD: Il problema delle fanzine è che le fanno con carta che non va bene per pulirsi il culo, una volta erano in ciclostilo e oltre che raschiare ti macchiavano di inchiostro, ora invece alcune le fanno belle, in carta lucida che è davvero difficile trovare una destinazione d’uso…il problema delle fanzine è che il loro luogo di soggiorno è il termosifone vicino alla tazza del cesso, una volta c’era il rischio che prendevano fuoco, ora, invece, si imbarcano;) in oltre nei momenti di massima necessità non puoi nemmeno pulirti…non ci son mai state fanzine fatte come si deve…nemmeno la vostra, proprio adesso che qualcuno sta digerendo un bello stronzo e vorrebbe pulirsi il culo con questa bella pagina della nostra intervista, non è assolutamente soddisfacente;) Cmq i nostri termosifoni son pieni di Fanzine…ne leggiamo tante, tutte e la piu’ interessante è “Escrementi” di una nostra cara amica a cui non piacciamo, ma lei piace a noi;)

10- Per fare il video di “valeria” avete aperto un casting per scegliere la ragazza protagonista, come sta andando la scelta? Oltre a “Valeria” avete girato altri video, c’è qualche scenetta divertente che vale la pena di raccontare avvenuta durante le riprese dei vostri video?
FFD: Quella è una operazione fatta su MySpace ma con altri fini;))che non stiamo qui a raccontarvi, diciamo che abbiamo aiutato un nostro amico per un casting di fotomodelle tipo Suicide o Sick Girl…non vi raccontiamo di alcuni messaggi, c’è davvero necessità di molti psichiatri;)) “Valeria” lo gireremo a breve, magari quando sarà uscita questa fanza ci sarà già e chi lo sa? Di video ne abbiamo girati diversi e li trovate sul MySpace degli FFD se vi interessano. Un anedotto? Che per sembrare disinvolti beviamo molto sino ad ubriacarci e se i cameraman non si muovono a riprendere sono cazzi perché gli tocca riprendere una banda di alcolizzati;)))

11- Gli FFD esistono da molti anni, andando indietro nel tempo c’è qualcosa che avete fatto che oggi non rifareste più, e poi qual è il ricordo più bello e più brutto legato agli FFD?
FFD: Rifaremmo tutto, non saremmo gli FFD senza la storia passata e se non avessimo fatto quello che abbiamo fatto non saremmo gli FFD, ora di cose belle e brutte ne son successe molte, quella bella è certamente il fatto di essere qui dopo molti anni e con questa formazione ormai in vita da 6 anni (per chi ha una band sa cosa vuol dire e quanti sacrifici costa) la cosa piu’ brutta? Quando il Mono si perde dopo i concerti e ci tocca cercarlo da tutte le parti… poi sbuca candido con una minorenne sottobraccio;)

12- Molti anni fa avete scritto la canzone ”Non abbiamo bisogno di voi” che era contro le nuove mode musicali e in modo particolari ve la prendevate coi Green day, ora a distanza di anni il vostro look sembra a loro ispirato, il suono si è addolcito… Insomma vi aspettate che qualcuno scriva una canzone contro di voi?
FFD: Bhe sarebbe una figata, se qualcuno scrive una canzone contro di noi, siamo sicuri che ci sarà sempre qualcuno che scrive contro, noi lo abbiamo fatto e voi che aspettate?
Comunque i Green Day non hanno inventato nulla, era già stato fatto tutto e noi ci siamo ispirati ai GRANDI CLASH… Cheers!!

13- Poco tempo fa avete suonato al MEI (Meeting delle etichette indipendenti) al premio punk di Punkadeka, che ne pensate di questo premio e in linea generale del MEI?
FFD: Il MEI è un posto in cui si ritrovano molte entità indipendenti ma non solo, noi abbiamo portato la nostra musica senza compromessi di nessun tipo, abbiamo fatto quel cazzo che vogliamo e nessuno ci ha imposto regole o altro, di MEI, come di altre manifestazioni dello stesso tipo, c’è ne dovrebbero essere di piu’ e non dimentichiamo il Festival dell’Autoproduzione che si tiene a Torino. Punkadeka ha ottenuto da ormai 4 anni uno spazio importante all’interno del MEI e non solo per Punkadeka ma chi ha vissuto dall’interno può dire che non è assolutamente egoistica come spesso succede, quest’anno c’erano Band di diverso genere ed è stato molto bello, 2 ore in cui il tendone si è riempito ed ha radunato molti ragazzi interessati e non… certamente un’occasione in piu’ per dar voce al PUNK, qualcuno si offenderà per il termine usato ma noi siam certi che non è a sproposito.

14- Qualche giorno fa, avete suonato al terzo tributo italiano di Joe Strummer, che significato ha per voi quella serata?
FFD: JOE STRUMMER ha cambiato le vite di molti, il modo di vedere il mondo e di pensare, le sue canzoni con i suoi CLASH erano incendiarie, non tutti abbiamo compreso la grandezza di JOE nello stesso momento, molte volte se non ti approcci per un qualsiasi motivo alla musica e ai testi si fa fatica a comprendere… per qualcuno di noi è successo che viveva delle situazioni in cui la Musica dei Clash e le Parole di JOE gli hanno dato vitalità e forza per non arrendersi, per far valere le proprie idee, i diritti, non soccombere e non adagiarsi nell’attesa del sole che sorge. Noi ogni volta che ascoltiamo i CLASH ci esaltiamo e ci sembrano molto attuali. Suonare al TRIBUTO ITALIANO a JOE STRUMMER è stato un onore, finalmente dopo due edizioni alla terza ci siamo riusciti, non credete ma le selezioni sono dure;) eppure saremmo raccomandati;) A parte questo particolare, chi organizza ci mette il cuore e del resto il risultato ne è la prova. GRAZIE JOE, ma anche Grazie a Fulvio e Mauro che si fanno un culo incredibile per organizzare tutto…JOE sei sempre nei nostri cuori, anzi, Kuori Ribelli.



15- Nei vostri testi, avete sempre dimostrato di essere astemi  , da dove nasce quest’amore e quanto è importante nella vostra vita l’alcool?
FFD: Ma va’? davvero? Vi dedichiamo “Brindare in Compagnia” ;)) L’alcool è importante perché mette allegria e distende gli animi, poi su una bella tavola non può mancare una buona bottiglia di vino o un boccale di birra… comunque l’alcool è parte degli FFD, CHEERS!!!

16- Che ne pensate delle fanzine, webzine e riviste (Rocksound e Sonic) italiane? Quale di queste leggete?
FFD: Vale come per le Fanzine, idem con patate… i nostri termosifoni nel cesso son pieni di Fanzine e Riviste ma nessuna alla fine svolge una utilità di servizio indispensabile… però prima le leggiamo tutte;)
17- Nei live suonate ancora le vecchie canzoni (Proletario, Per non dimenticare,ecc..) o per un po’ darete spazio solo alle song nuove?
FFD: Chi è già venuto ai Live ha ascoltato la scaletta, certo che le suoniamo ancora, sono la nostra storia e ci siamo legati, poi certi brani che citi è davvero difficile eliminarli per tanti motivi, anche perché sono straconosciuti e se non li suoniamo ci linciano, lo stesso vale per “Homer” e “La ragazza dei Quartieri Alti”


18- Come mai la scelta di avvalersi dell’aiuto di una major come la Warner per la distribuzione?
FFD: Non è che c’è la siam scelta, l’About Rock è una etichetta indipendente, è una sottoetichetta della Sugar che lavora per la distribuzione dei suoi prodotti con la Warner, alla Warner come alla Sugar non sanno nemmeno chi sono gli FFD se non un semplice codice a sbarre, l’Etichetta è la ABOUT ROCK che è una Indipendente come molte altre, solo che ha accordi di distribuzione che potrebbero avere qualsiasi altra etichetta indipendente italiana… molte c’è l’hanno ma son furbe a non pubblicizzarla, poveri voi che ci cascate;) o avete dimenticato che il R’n’R fonda le sue basi sulla truffa? ;)))

19- Quest’estate avete suonato alla seconda edizione del Rock in Idro, che ricordi avete di questo festival e cosa pensate di esso?
FFD: Che i ragazzi sotto il palco sono stati fantastici e non ci aspettavamo un calore del genere anche se proprio il calore non mancava a causa delle temperature kenyote di quei giorni. Cmq noi suoniamo per divertirci e divertirvi, suoneremmo al RII come al centro sociale di Catania dove ci siam montati il palco un’ora prima di iniziare…e da queste pagine salutiamo i ragazzi di Catania. l’importante è chi viene ad ascoltarci e che tutti o quasi, si divertano insieme a noi… per suonare ci siamo pagati anche l’Empals ma questa è un'altra storia, la vera forza siete VOI sotto il palco, il resto è tutto un bluff.

20- Poco tempo fa al Transilvania di Milano, i Cockney reject si sono esibiti davanti ad una prevalenza di braccia tese, non credete che certi gruppi cosiddetti apolitici dovrebbero prendere le distanze da certi atteggiamenti?
FFD: Certamente se fossimo stati noi non avremmo suonato, ma ai Cockney sembra che nessuno si sia cosi’ indignato nel mentre che suonavano, sembra che chi era lì gli abbia fatto fare quello che volevano in tranquillità… non possiamo dire che tutta la colpa sia dei Cockney che del resto sono una grande band con la quale qualcuno di noi ha anche diviso il palco in un paio di occasioni…e allora? Per colpa di chi? Meditate un po’ e prendetevela con i ciarlatani dei forum che da lì sembrano tutti risolutori… Noi non c’eravamo ma non è una scusa…



21- Nel nuovo album avete composto canzoni in inglese, state cercando una maggior melodicità?
FFD: Lo abbiamo sempre fatto, scriviamo come ci viene e nulla di piu’, una song nasce in italiano ed una in inglese, stavamo pensando ad altre lingue… il russo ad esempio, avremmo un mercato;) ma forse nel prox canteremo in cinese;)

22- Anche voi siete dentro il maestoso mondo di Myspace, che ve ne pare di questo buon servizio?
FFD: Che bisogna boicottarlo ma noi cerchiamo di usarlo in modo intelligente, ovviamente tutto è discutibile ma cosa e chi non lo è? Difficile attenersi a delle regole… noi ne facciamo un uso promozionale e di collegamento con un mondo che non conosce cosa sia questo genere, abbiamo una nostra filosofia di approccio sul MySpace e chi ci segue lo sa e soprattutto sono molti i ragazzi e le ragazze giovani che ci chiedono consigli su chi e cosa ascoltare, non teniamo chiusi i recinti, non spammiamo della semplice e pura pubblicità come invece è uso comune di molte band straniere ma soprattutto italiane… abbiamo altro da dire che un semplice “siamo fighi, ascolta solo noi, manda a cagare il resto delle band di merda etc etc” …capita anche questo su MySpace ed è davvero MOLTO triste, noi lavoriamo per far crescere la scena, non siamo egoisti.

23- Che rapporto avete con Rock Tv? A volte vengono mandati dei vostri video…
FFD: Abbiamo un rapporto di amicizia sincera che dura da 5 anni, da poco dopo che Rock TV è nata… Il Mono si presentò lì un pomeriggio e gli portò il video de “la ragazza dei quartieri alti” il giorno dopo era ad intervistare gli UK SUBS per Rock TV e da lì in poi è successo di tutto sino ad arrivare a “Kuore Ribelle”…

24- In 10 parole devi convincere un ragazzo ad ascoltare la tua musica Cosa gli diresti?
FFD: Non dobbiamo convincere nessuno, quello che dovevamo dire lo abbiamo detto e quello che potremmo dire lo leggerà su qualche altra intervista, ognuno deve essere libero ed incondizionato delle sue scelte perché solo se son sue saranno certamente solide ed inestirpabili, se ascoltandoci scoprirà che gli diciamo qualcosa, bene… altrimenti pazienza.

25- Manda un saluto, un grido, un insulto, un ringraziamento, un complimento… tutto quello che vuoi pur di chiudere questa intervista…
Ciao A&P, ciao a chi è arrivato a leggere tutta questa lunga intervista fino in fondo e se avete qualcosa da dirci fatelo pure andando su WWW.FFD.IT oppure su: WWW.MYSPACE.COM/FFDPUNKROCKBAND dove siamo molto piu’ presenti… per i Live contattate il Booking di Punkadeka su: www.punkadeka.it/booking scriveteci su ffd@ffd.it vi risponderemo…e che il PUNK sia con voi ora e sempre.
Fanculo Ua!Ua! dagli FFD: Mono, Cocco, Ciffo, Serio, Devil.

DISCOGRAFIA
Punk77-Oi!-Hc (demo tape – 1994)
FFD (7” Ep – 1995)
Hasta la baldoria (Split Lp – 1996)
Ridere di rabbia (Lp – 1997)
Full of pride (Split 7” Ep – 1998)
Let’s all unite (cd – 2000)
Old style (cd - 2003)
Kuore ribelle (cd – 2006)

Andrea 'Perno' Salutari
Pamela Ferrari




FFD -  Per non dimenticare

Ricordati la storia e non dimenticare
vent'anni di fascismo a di regime militare
tristi segni indelebili sul nostro cuore
ferite profonde che non si possono rimarginare
ricordati chi ha detto "così non si può stare"
parto per la montagna e la resistenza popolare
ricordati chi è caduto perchè vendeva l'unità
se solo sapesse quanta merda e pubblicità
ricordati chi ha detto "non saremo mai più servi"
ricorda Matteotti e i sette fratelli cervi
tutti caduti per la nostra libertà
ormai dimenticati dalla nostra società

E chi ha vissuto la storia ce la deve insegnare
Per non dimenticare! Per non dimenticare!
Se resteremo uniti non ci potran fermare
Non smetter di lottare! Non smetter di lottare!
Milioni di ribelli che gridan rivoluzione
Boicotta la nazione! Boicotta la nazione!
Ricordati i caduti di ogni giusta insurrezione
Per la rivoluzione! Per la rivoluzione!

Ricordati chi ha detto "salveremo il mondo"
ricorda gli anni bui detti anni di piombo
dissero armiamoci e corriamo contro vento
abbatteremo questo muro di cemento
e c'eran fiumi di compagni nelle strade
le città in fiamme e poi le stragi non pagate
il parlamento firma accordi con la destra
mentre Pinelli vola giù dalla finestra
ricorda chi resta a marcir nelle galere
non ci sarà mai più tanto abuso di potere
Mario Lupo è stato ucciso a coltellate
Mara e Silvia non saran mai dimenticate

E chi ha vissuto la storia ce la deve insegnare
Per non dimenticare! Per non dimenticare!
Se resteremo uniti non ci potran fermare
Non smetter di lottare! Non smetter di lottare!
Milioni di ribelli che gridan rivoluzione
Boicotta la nazione! Boicotta la nazione!
Ricordati i caduti di ogni giusta insurrezione
Per la rivoluzione! Per la rivoluzione!

Di fronte al drammatismo il nuovo oggetto e patto è messicano
ricordati il massacro del popolo nativo americano
Salavador che non voleva il governo militare ma puoi fu attaccato sia dal cielo sia dal mare
ricorda chi ha occupato l'ambasciata giapponese ma (incomprensibile)ancora oggi più di prima
(incomprensibile)ne spagnolo ne francese
mentre Israele occupa la terra palestinese

per non dimenticare digo non dimenticare
non dimenticare ricorda non dimenticare
non dimenticare te digo non dimenticare
non dimenticare ricorda non dimenticare
non dimenticare mai
per non dimenticare

1 commento:

  1. punk is dead you're the next18 dicembre 2011 21:19

    livello culturale da terza media, risposte idiote tra cui quella sul look urla vendetta (parlate per voi cazzari), quella su quelle merde dei cockney reject non si commenta neppure, se questo è hardcore ma meglio gigliola cinguetti, per fortuna non lo è. Andrebbe tutto bene ma che dei pagliacci del genere facciano pure gli antifascisti ed i militanti è davvero troppo. vado a vomitare....

    RispondiElimina