venerdì 24 giugno 2011

Intervista ai Plakkaggio HC

 Intervista ai Plakkaggio HC (2007) pubblicata su CasaPerno&Zora #8 e su Punkadeka.it

1- Come trovate oggi la scena punk-oi-hc italiana? Mi pare che ci siano molte più band oi-Core come voi piuttosto che band che si rifanno al classico oi! delle vecchie band. Pensate sia una normale evoluzione o una moda di passaggio?
Io credo che sia una naturale evoluzione, col tempo il classico suono oi sporco e rock’n’rolleggiante si è contaminato con vari generi musicali… dico che è normale perchè anche noi personalmente abbiamo ascoltato e ascoltiamo veramente di tutto e, per quanto amiamo ancora alla follia le vecchie glorie del punk, preferiamo inserire nelle nostre canzone tutto quello che ci diverte, dal punk all’hc al metal

2- Pensi che la musica abbia ancora al giorno d’oggi una valore politico-sociale o è semplice musica da ascoltare in macchina o nel fine settimana.
Io credo che la musica possa trasmettere a pieno passione e condivisione di valori, è naturale che il lato sociale, soprattutto nel nostro genere, giochi un ruolo di primaria importanza!

3- Andate alla stadio? Che ne pensate della politica in curve e dei fatti appena accaduti a Catania? Il Nemico è dedicato anche a questo?
Io seguo costantemente il rugby, ovviamente la squadra del Colleferro (è in serie B), oltre a praticarlo insieme ad Alessandro in una squadra amatoriale, e per quanto le tradizioni dei due sport sono completamente diverse, nutro un grande interesse per i fatti che accadono sugli spalti calcistici.”Il nemico” nasce molto tempo prima dei fatti di Catania, non ne è quindi legato in maniera diretta, io credo che come sempre i mass-media hanno alzato un polverone incredibile su una vicenda sulla quale non si è neanche saputo far luce in maniera adeguata, sono anni ed anni che per l’opinione pubblica la costante è sempre che la colpa di quanto avviene nel calcio risieda esclusivamente nel mondo ultras, basterebbe che questa gente vivesse anche solo per un giorno quella che è la realtà del tifo italiano per capire che i problemi nascono spesso da entrambe le parti, invece il risultato è la mitizzazione delle forze dell’ordine e l’unità nazionale contro gli ultras, davvero penoso. “Il nemico” (la canzone) esprime poi in maniera più chiara le nostre opinioni a riguardo…

4- Abbiamo saputo che suonerete allo stadio olimpico da supporto agli Iron Maiden, come vi immaginate il concerto sapendo che il pubblico che vi apparirà non sarà li per voi.
Condiremo lo show con un’infinita serie di bestemmie e barzellette Mistiche Zoffiriane, per poi suonare invece che i nostri pezzi una sorta di ambient post apocalyptic black metal in onore del sommo Cernunnos!

5- Cosa ne pensate di internet e dei vari myspace in campo musicale? Credete che aiutino la scena diffondendo materiale con un maggior raggio d’azione o è solo un altro modo per affondarla?
Plakkaggio Hc nasce come autoproduzione, abbiamo poi creato un blog e il myspace…fattori positivi? È gratis e permette di raggiungere persone anche lontanissime che non avrebbero mai avuto la possibilità di ascoltare le nostre canzoni, inoltre aiuta i celebrolesi come me a fare una sorta di sito internet e gestirlo, noi crediamo in quello che la musica trasmette, se poi uno preferisce scaricarsi il nostro disco invece che comprarlo pazienza, anzi spesso siamo noi a passarlo (sempre via internet) un pò a tutti…
In passato facevamo anche “no siae” dei c.i.s. come cover, quindi riguardo qualsiasi questione riguardo i diritti d’autore anche qui la nostra posizione è inequivocabile

6- Anche voi come gli Atarassia grop avete fatta una canzone sul rugby, ora diventato sulla bocca di tutti dopo aver ottenuto la prima vittoria in trasferta nel 6 nazioni. Come mai questa scelta? Forse perché nel rugby c’è più spirito di squadra e unione anzichè nel calcio? O è semplicemente il vostro sport
Colleferro è una città dove il rugby è tradizione, io lo seguo fin da bambino e ne ho sempre sostenuto i valori portanti… lo stesso spirito che ho trovato poi nell’hc o più in generale nel punk (almeno a grandi linee)…è per questo che abbiamo scelto un nome fortemente legato a questo sport, coniugando 2 grandi passioni in un unico nome! La vittoria dell’Italia è stata a dir poco esaltante!

7- Come si vive a Colleferro? Siete orgogliosi della vostra cittadina? Insomma che offre?
La nostra città è la culla dell’inquinamento del centro Lazio, discariche, termovalorizzatori, fabbriche, una città dormitorio veniva definita anni addietro, diciamo che siamo orgogliosi di riuscire a sopravviverci ancora ahahah… no davvero non posso immaginare un altro posto dove andare a vivere, godiamo delle nostre disgrazie, comunque sempre meglio Colleferro di Segni.

8- Il cd è uscito grazie alla cospirazione DIY, è stato da subito la vostra prima scelta o una serie di fattori vi han dirottato su questa direzione?
Noi avevamo intenzione di fare una autoproduzione totale,ora il demo ci costò un centinaio di euro, vista la cifra che dovevamo spendere abbiamo sperato che qualcuno ci desse una mano, trovare ben 7 coproduttori disposti ad aiutarci è stato grandioso vorrei davvero ringraziarli tutti: Kattive Maniere, Sonos AFDA, CasaPerno, Goldrings Prod., United Malasorte, Pour Ma Classe e Sona Miuzik!

9- Il vostro suono è un oi! –Core influenzato da sonorità hardcore e Metal. Che gruppi vi hanno maggiormente influenzato.
Su tutti i Colonna Infame! Oltre a loro il vecchio oi italiano (Nabat, Basta, Rough, ecc.) e delle band più recenti Duap, Bierkampf, Banda del rione oltre a tutto il punk britannico storico e non. Per l’hc indubbiamente Cromags, Warzone, Agnostic Front e Sick Of It All, poi i residui metal derivano dai soliti Slayer, Metallica, Iron Maiden e Pantera, non dimentichiamo la vitale importanza di gruppi come i Enthroned,Darkthrone, Immortal, Marduk e i grandiosi Sborrosity Grindcorpse.!

10- Ascoltando la vostra Street Fight mi viene in mente il videogame Street Fighters, ma a parte questo, quando la violenza fa parte della vostra vita e che tipo di violenza? Solo fisica o anche…..
Ahah che poi la gag di street fighters è anche voluta diciamo ahah, a parte questo io credo che nella vita chiunque sia dovuto ricorrere alla violenza in determinati momenti della vita, il punto è incanalarla nella giusta direzione per far valere le proprie ragioni quando è il momento…

11- Alternate pezzi in italiano a quelli in inglese. (quest’ultimi sono molto in voga ultimamente). Che importanza ha far capire i propri testi nei live?
Per noi è importantissimo, il primo demo era tutto in inglese ed era sinceramente fastidioso che la gente non capisse nulla dei nostri testi, è però innegabile l’ottima resa musicale della lingua inglese, così abbiamo optato per la doppia lingua, e credo continueremo su questa strada

12- Com’è la situazione punk-hc a Roma? Oltre ad avere valide band tutto l’ambiente si sta muovendo nella giusta direzione?
Roma è stracolma di grandi gruppi, The Fourth Sin e Payback su tutti, certo l’ambiente non è coeso come magari potrebbe sembrare ma alla fine si va avanti, poi noi stiamo a Colleferro la nostra scena è composta solo dal nostro gruppo e dagli Sborrosity Grindcorpse per cui sticazzi.

13- In molti sono incuriositi dalla canzone “L’araba fenice”. Raccontateci com’è nata.
(Chris) Il testo della canzone è nato da me, sono stato sempre affascinato dalla figura della fenice, (infatti ce l’ho pure tatuata sul polpaccio), un simbolo forte, risorge sempre piu’ forte dalla sua morte. Quindi una figura che non ha paura, caratterialmente forte, che affronta i problemi senza tirarsi indietro. Un po’ come l’Etica Black Metal!!!
Poi la canzone a livello strumentale così epica e melodica, ma con la parte finale HC l’ha fata Gabriele. Per rendere meglio l’idea del testo.

14- Punk, termine sicuramente usurato. Che significato ha per voi nel 2007?
(Chris) Personalmente credo che la sua essenza sia rimasta quella della sua nascita.
Poi che ci sono stati cambiamenti ed evoluzione quello è normale.Magari prima esistevano meno gruppi Punk che suonavano per business, ma sono sicuro che ancora oggi lo spirito dei nuovi gruppi che ci credono davvero, sia integro.
(Gabriele) Poi noi cerchiamo dal canto nostro di mantenere a livello musicale i nostri legami con il punk più possibile,

15- In questi giorni mi han consigliato di farmi la paypal, perché la gente non ha più voglia di muoversi. Dove andremo a finire? Che i concerti ce li vediamo solo in DVD seduti sul divano? (cosa che qualcuno fa già)
Paypal in pratica è il metodo più abusato per acquistare on-line, non so, io spero non sia quella la fine, ma non nego che acquisto quantità industriali di vinili su e-bay, con pay pal, ehehe.

16- La Cospirazione Diy si sta muovendo bene per coprodurre cd, ma quando si muoverà per coprodurre le magliette?
Ecco buona idea speriamo presto, noi le abbiamo appena stampate ed è stato l’ennesimo salasso sui nostri stipendi, mannaggia la pietra tombale de quel porco de Cristo.

17- Quando si coverizza un gruppo ovvie sono poi le domande sulla band? Perché coverizzarla che importanza ha avuto questa band per Roma, vicinanza e per l’Italia?
I Colonna Infame hanno rappresentato un momento incredibile e forse irripetibile della scena skinhead italiana ed in particolar modo romana, siamo nati come gruppo cover dei Cis, continuiamo imperterriti a riproporre cover a rotazione del loro repertorio, D. mi ha anche dato l’opportunità di cantare in una “quasi” re-union quindi registrare un loro pezzo mi pareva il minimo!

18- Soltanto a fine intervista arriva la domanda più amara. Ma secondo voi c’è ancora gente che legge recensioni ed interviste delle band? A me sembra che pure questo interessa stia calando
Se c’è qualcuno che è arrivato a sto punto dell’intervista il mondo sta per giungere alla fine

19- Avete uno spazio tutto vostro, usatelo come volete
(Gabriele) WE SALUTE YOU MIGHTY CERNUNNOS, EMPEROR OF SATANICAL SATANICITY!! DAJE COLLE AVANTI FINO ALLA SERIE A! OI!
(Chris)Vorrei invitare tutti gli Italiani ad acquistare L’EP “Regie Sathanas” degli Enthroned e ricordate il Black Metal è vostro amico!
78chris@blu.it Chris
fulcioluci@libero.it Gabriele
http://www.myspace.com/plakkaggiohc

Andrea "Perno" Salutari
Pamela Ferrari



Plakkaggio - L'araba fenice
Creatura antina, risorge fiera
Araba fenice, sorridi ancora
Oltre la morte, valica la soglia
E nuova vita e simbolo di rivalsa
più forte del tempo
si stagia nel vento
Senza paura infonde all'uomo
La sua energia livrea dorata
si libra in volo alta nel cielo
E l'araba fenice
la fenice sta tornando
tuoni e fulmini l'accompagnano
Un cammino fatto di gloria
si scava un solco nella storia

1 commento: